Sarzana: Nevila Pjetri uccisa con tre colpi di pistola in faccia

Tempo di lettura < 1 minuto

Le analisi escluderebbero rapporti sessuali. La Tac invece dimostrerebbe che le ferite sono state tutte dirette al cranio della giovane transgender.

Sarebbero tre i colpi d’arma da fuoco di piccolo calibro quelli esplosi sulla testa della prostituta italoalbanese Nevila Pjetri il cui corpo è stato ritrovato nel greto del fiume di Parmignola, al confine tra Sarzana e Carrara, tra sabato e domenica scorsi.

Secondo gli inquirenti, omicidio potrebbe essere avvenuto nel pick up di Daniele Bedini che verrà oggi stesso sottoposto all’esame dei Ris. ll mezzo, nonostante sia stato sottoposto ad un meticoloso lavaggio, interno ed esterno il luminol ha ’svelato’ tracce di sangue sia nel cofano che nell’abitacolo.

Pubblicità

Leggi anche  Omicidi Sarzana, Una testimonianza ed una telecamera inchiodano Bedini

Il pick up di Daniele Bedini sarebbe stato registrato a più volte dalle telecamere di sorveglianza, posizionate lungo l’itinerario Carrara-Sarzana in orario compatibile col delitto. 

Si ipotizza Il movente per fini economici, forse quello della rapina per acquistare della cocaina. Dalle prime analisi sul corpo della vittima non sarebbero emerse tracce di liquidi seminali.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air