Omicidio barbiere tunisino a Pisa: l’aggressore è un connazionale

Tempo di lettura < 1 minuto

Il presunto aggressore che ha ucciso con una sola coltellata al cuore il barbiere tunisino, davanti al suo negozio, nei pressi della Stazione Centrale di Pisa, sarebbe un connazionale della vittima, quindi anche proveniente dalla Tunisia.

L’uccisione è avvenuta dopo le 17 di ieri domenica, nelle stradine adiacenti la stazione di Pisa, dove ci sono innumerevoli negozi etnici, cinesi, in particolare anche grossisti, ma è anche luogo di ritrovo abituale di moltissimi immigrati, come accade spesso in quasi tutte le stazioni italiane.

Pubblicità
Leggi anche  Friuli, preso in fuga dopo aver ucciso la moglie

Quindi l’omicidio che ha fatto enorme scalpore nella città toscana, dovrebbe ricondursi a fatti personali tra i due connazionali, ma al momento sulla vicenda c’è il massimo riserbo. Si ha solo la notizia che l’aggressore che avrebbe ucciso con una sola pugnalata al torace, si sarebbe consegnato spontaneamente ai carabinieri.

CONDIVIDI

Scopri di più su podcast Art & Crimes

 

  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air