Lucca, per furto e ricettazione, a 30 anni, già condannata 16 volte 

Tempo di lettura < 1 minuto

di Daniele Vanni

Quattro le sentenze del tribunale di Lucca per fatti commessi sul territorio, altre 2 a Firenze.

Pubblicità

Da quando aveva 15 anni fino al compimento del suo trentesimo anno d’età, la donna, di origini straniere, ma nata in Italia ha collezionato ben sedici condanne.
Quasi un record.
La donna, M. R. classe ’92, ha chiesto alla suprema corte di Cassazione di poter applicare la disciplina della continuazione dei reati commessi e per i quali è stata condannata in via definitiva, in modo da poter avere una pena finale ridotta, ma il suo ricorso è stato rigettato. Così ora dovrà essere fatto il calcolo, cioè la somma degli anni di reclusione oggetto delle varie condanne e sottrarre solo quelli già scontati per stabilire la pena definitiva.
I reati commessi sono per la maggior parte riferibili a furti aggravati, ma la donna è stata condannata anche per ricettazione e false dichiarazioni. L’imputata ha agito prevalentemente tra Roma e la Lucchesia. Risultano infatti, 4 condanne per furto aggravato e ricettazione da parte del Tribunale di Lucca, e altre due da parte del Tribunale per i minorenni di Firenze per furto aggravato e false dichiarazioni. Gli altri reati risultano commessi a Roma, tranne in un caso, sempre di furto, commesso ad Ancona.

Leggi anche  Lucca, risse in S. Michele: i provvedimenti del Questore
CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air