Bologna: tecnico di radiologia incastrato dal Dna per violenza sessuale su una paziente

Tempo di lettura < 1 minuto

Bologna, 8 giugno 2022 – Tecnico di radiologia abusa sessualmente una paziente ma viene incastrato dal test del Dna. Una, brutta storia diviolenza contro le donne  quella accaduta inun laboratorio della provincia di Bologna. L’accusa è quella di violenza sessuale nei confronti di una paziente.

La ragazza, dopo l’abuso è riuscita a scappare e a chiamare un’infermiera che ha avverto subito i carabinieri. L’uomo inizialmente ha negato, Ma il test del DNA lo ha incastrato ed è stato costretto ad ammettere il fatto.

Pubblicità

Secondo la ricostruzione dei fatti, il tecnico di radiologia ha fatto accomodare la giovane paziente sul lettino, invitandola a mettersi nella posizione che sosteneva essere più adatta per eseguire il test. Subito dopo l’uomo ha iniziato a palpeggiarla dappertutto. Le ha abbassato le mutandine e praticato sesso orale per alcuni secondi.

Leggi anche  Lite in camera albergo, un morto e donna in fin di vita

Incastrato dal test del DNA Il sanitario ha riferito di essersi pentito e di essere disponibile a chiedere perdono e risarcire il danno cagionato alla giovane vittima.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air