Padova, bimba di due anni annegata in un canale: la madre è indagata per omicidio colposo

Tempo di lettura < 1 minuto

Stanghella, la donna era presente al momento dell’allontanamento della piccola, mentre il padre era altrove. L’ipotesi è che la bambina sia caduta nel Gorzone e annegata ma va valutata l’ipotesi del mancato controllo da parte del genitore

La procura di Rovigo ha aperto un fascicolo d’indagine per omicidio colposo nei confronti della madre. Ancora sotto shock dopo il tragico ritrovamento del corpo della piccola di appena due anni e mezzo, la famiglia ora è ancor più nell’occhio del ciclone, dopo che è stata resa nota la volontà di procedere alle indagini per il reato di omicidio colposo, «dettato» dall’omesso controllo.

Pubblicità

La madre era la sola dei due coniugi presente al momento dell’allontanamento della bambina e si era recata da Mestre, dove la famiglia risiede, sino a Stanghella per la festa di compleanno di un bambino. La piccola è stata vista l’ultima volta mentre stava giocando in giardino con il fratello più grande. Dopodiché, solo il panico. Spaventati e in apprensione dopo averne notato l’assenza, i familiari hanno immediatamente allertato i carabinieri che hanno dato il via alle ricerche, affiancati anche dai volontari della protezione civile e dai vigili del fuoco. Poche ore dopo, tuttavia, le peggiori paure si sono materializzate: il corpo della piccola è stato trovato nelle acque di un canale del fiume Gorzone poco lontano dall’abitazione da cui si erano perse le sue tracce. Si teme che la bambina possa essere scivolata e in seguito morta per annegamento, ma resta tuttavia da chiarire la posizione della madre, specialmente per quanto riguarda eventuali condotte omissive tali da aver esposto la bambina a rischi o pericoli che si sarebbero potuti evitare.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air