17enne ucciso nel Foggiano, si costituisce un quindicenne

Tempo di lettura < 1 minuto

Il corpo è stato trovato riverso per terra con una ferita al fianco sinistro.

Si è costituito un ragazzo di 15 anni, ritenuto il responsabile della morte del 17enne, Francesco Pio D’Augelli, accoltellato ieri sera a San Severo, in provincia di Foggia.

Pubblicità

Gli investigatori della Squadra mobile erano già sulle sue tracce subito dopo il delitto.

Davanti alla Questura di Foggia ci sono stati momenti di tensione tra il padre e alcuni parenti del presunto assassino che hanno inveito contro i giornalisti presenti.

Gli agenti di polizia da ieri sera stavano cercando il ragazzino che si era reso irreperibile. L’omicidio è avvenuto in via Lucera, nel comune foggiano, a poche decine di metri dall’abitazione della giovane vittima. Dietro il delitto si nasconderebbero motivi passionali: forse la gelosia per una ragazzina, fidanzata del 17enne.

Secondo quanto si apprende, il 15enne e la vittima avrebbero avuto un litigio già sabato scorso e in quella circostanza il più giovane avrebbe minacciato di morte Francesco. Poi ieri sera i due si sarebbero affrontati ancora. Il 17enne, dopo avere ricevuto una coltellata al fianco, ha percorso qualche decina di metri prima di accasciarsi al suolo. Sono stati alcuni passanti ad allertare i soccorsi, ma la vittima è arrivata in ospedale già priva di vita.

Leggi anche  Venticinquenne pugile croato ucciso a coltellate ad Anzio

“Hanno ammazzato un ragazzo per bene, un grande lavoratore. Hanno ammazzato mio figlio, un innocente”, ha detto fra le lacrime il padre del ragazzo, Americo D’Augelli. All’obitorio è arrivata anche anche la fidanzatina della vittima, una coetanea di 17 anni. Stringe tra le mani il peluche regalatole da Francesco: “Devo comprare le fedine che voleva Francesco” ripete tra le lacrime.

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air