Ha fatto uccidere l’amante dall’ex marito, arrestata 35enne

Tempo di lettura < 1 minuto

Il fatto è avvenuto a Binetto (Bari) nel giugno del 2016

La Procura generale presso la Corte di Appello di Bari ha emesso un ordine di carcerazione per Addolorata Cuzzi, condannata per omicidio volontario e occultamento di cadavere in concorso con l’ex marito.

Pubblicità

Stefano Melillo, operaio 28enne di Toritto il cui corpo venne ritrovato alcuni giorni dopo la sua sparizione in un pozzo all’interno di un casolare abbandonato .

Secondo Carabinieri la donna, per porre fine alla relazione che aveva con Melillo, avrebbe convinto l’ex marito ad ucciderlo ed ad occultarne il cadavere.

Lei avrebbe attirato l’allora 28enne nel campo sportivo con una scusa e poi l’ex marito avrebbe prima tentato di strangolare il giovane con una corda, poi lo avrebbe colpito alla testa con una spranga di ferro e infine con un grossa pietra

Leggi anche  Bari, soldi in cambio di farmaci gratuiti: l'oncologo Rizzi condannato a 9 anni

La 35enne, condannata in via definitiva alla pena di anni 16 di reclusione, dopo essere rientrata dal Belgio è stata rintracciata e arrestata dai carabinieri che l’hanno tradotta nel carcere di Trani.
E’ stato condannato anche l’ex marito della donna, Crescenzo Burdi, che ha confessato il delitto.

CONDIVIDI

Scopri di più su podcast Art & Crimes

 

  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air