Nell’archivio del Ministero Infrastrutture, nessun documento su Ustica

Tempo di lettura < 1 minuto

Lo si apprende in una dichiarazione governativa, in risposta ad una interrogazione di Iv sulla strage. Irrisolta e non spiegata come quasi tutte le stragi italiane.

Nell’archivio del Ministero delle Infrastrutture: “non è stata rinvenuta alcuna documentazione afferente” alla strage di Ustica: “né atti secretati” ed è il motivo per cui da tale archivio non sono giunti documenti all’Archivio di Stato sulle stragi, come prevedono le direttive del governo Renzi e del governo Draghi.

Pubblicità

Lo ha detto la sottosegretaria Fausta Bergamotto, rispondendo ad una interpellanza di Luigi Marattin (Iv), che ha espresso perplessità sul fatto che negli archivi del ministero competente non vi siano documenti relativi ad atti terroristici a danno di stazioni e aerei avvenuti in quegli anni.

Leggi anche  Sparatoria nella scuola di Izhevsk, 9 morti, almeno 5 i bambini uccisi

Strano la tempistica dell’interrogazione che forse fa seguito a qualche fatto o notizia non trapelata e strana la risposta perché di un fatto di tale importanza e portata storico-politica dovrebbero esserci fascicoli e fascicoli nei ministeri competenti.

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air