Lucca Comics: Zerocalcare non parteciperà per protesta

Tempo di lettura < 1 minuto

Lucca, 28 ottobre 2023 – Zerocalcare non parteciperà a Lucca Comics&Games, la più grande fiera di fumetti, cinema d’animazione, giochi e videogiochi in Italia. Lo ha annunciato lo stesso fumettista italiano, il cui vero nome è Michele Rech, sui suoi canali social.

“Purtroppo il patrocinio dell’ambasciata israeliana su Lucca Comics per me rappresenta un problema”, ha scritto Zerocalcare, alludendo alla situazione umanitaria nella Striscia di Gaza dove “sono incastrate due milioni di persone che non sanno nemmeno se saranno vive il giorno dopo”.

Pubblicità

“Per me venire a festeggiare lì dentro rappresenta un corto circuito che non riesco a gestire”, ha aggiunto Zerocalcare, “mi dispiace nei confronti della casa editrice, dei lettori e delle lettrici che hanno speso denaro per treni e alloggi magari per venire apposta, e anche per me stesso, perchè Lucca per me è sempre stato un gigantesco accollo ma anche un momento di calore e di incontro”.

Leggi anche  I diplomatici US avvertono Biden

La casa editrice di Zerocalcare, Bao Publishing, si è detta “solidale” con la decisione del fumettista, spiegando che “comprende perfettamente le sue ragioni, le accetta e se ne sobbarca serenamente le conseguenze, confidando nella comprensione anche dei lettori e dei visitatori della fiera”.

La decisione di Zerocalcare ha suscitato diverse reazioni sui social, tra chi lo ha appoggiato e chi lo ha criticato. Alcuni hanno sottolineato che la fiera è un evento culturale e che non dovrebbe essere politicizzato, mentre altri hanno espresso solidarietà al fumettista per le sue ragioni.

Lucca Comics&Games si svolgerà dal 28 ottobre al 1 novembre 2023.

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air