Accoltella una donna nell’area di servizio e fugge

Tempo di lettura 2 minuti

Una 58enne è stata colpita alle gambe con un coltello da un incappucciato sulla A1 vicino Firenze

Così è stata ferita agli arti inferiori da un uomo con cappuccio che poi si è dato alla fuga, mentre era in auto, ferma in un’area di servizio, sull’autostrada A1 in provincia di Firenze, in attesa delle due figlie che erano all’interno dell’autogrill.

Pubblicità

La Polizia sta cercando di fare luce su quanto avvenuto nel pomeriggio di Santo Stefano nell’area di servizio Bisenzio Est, tra Firenze e Prato. Una storia di cui mancano ancora molti particolari e che poteva finire in modo molto più tragico.

La vittima è un’insegnante di 58 anni residente a Segrate, in provincia di Milano: stava rientrando a casa dopo aver passato il Natale a casa di alcuni parenti a Cerveteri, centro in provincia di Roma. In mattinata la donna era partita in auto con le due figlie, una di 29 e l’altra di 31 anni, e attorno alle 14.15 si è fermata all’area di servizio. Lei è però rimasta in auto mentre le giovani sono scese per andare all’autogrill: ed è proprio in quei minuti che è avvenuta l’aggressione, tanto che le due non hanno visto nulla.

All’auto si è avvicinato un uomo incappucciato che ha aperto lo sportello e, secondo quanto emergerebbe dalla visione delle telecamere, avrebbe tentato di colpire la donna al petto con un coltello. L’insegnante è però riuscita in qualche modo a difendersi e la coltellata l’ha così raggiunta alla coscia.

Dopo esser stata colpita, la donna è uscita dall’auto e ha iniziato a chiedere aiuto: a chiamare i soccorsi sono state alcune persone che si trovavano nell’area di servizio. Trasportata all’ospedale fiorentino di Careggi, non ha riportato ferite gravi ed è stata dimessa nel tardo pomeriggio.

Leggi anche  La Spezia, insegue la compagna fino al bus e la accoltella

La 58enne è stata già sentita dagli investigatori per cercare di ricostruire quanto accaduto, ma non sarebbe riuscita a riconoscere l’uomo che l’ha colpita. La donna avrebbe però raccontato un episodio particolare: poco tempo fa le sarebbero state tagliate tutte le gomme dell’auto.

L’aggressore è fuggito a bordo di una vettura: le telecamere di sorveglianza dell’area di servizio – ce ne sono diverse disseminate in vari punti – dovrebbero aver ripreso la targa della macchina che, secondo alcune testimonianze, dovrebbe essere di colore scuro. Sul posto sono intervenuti sia la polizia stradale sia gli agenti della squadra mobile della questura di Firenze, che hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti nell’area di servizio e hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Al momento gli investigatori non escludono che possa trattarsi di un’aggressione avvenuta in ambito familiare anche se le indagini proseguono a tutto campo.

Quel che è certo è che si stanno facendo una serie di accertamenti tra le persone vicine alla donna e sono scattate immediatamente le ricerche dell’ex marito, che al momento non è rintracciabile. Non è ancora chiaro se l’uomo sia coinvolto o meno, in maniera diretta o indiretta, nella vicenda. Nei suoi confronti ci sono dei precedenti per lesioni personali in ambito familiare e fino ad inizio Dicembre era in regime di messa alla prova.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air