Pozzolo positivo allo Stub

Tempo di lettura 2 minuti

I legali con un po’ di sorpresa ed anche di indignazione per essere stati presi, a loro dire, in contropiede, dicono: ‘Noi non abbiamo i risultati’.

La procura controbatte che: ‘Atti depositati, a disposizione delle parti’ e che quindi tracce di polvere da sparo da innesco significative sono state trovate.

Pubblicità

L’esito dello Stub sulle mani e sugli abiti di Emanuele Pozzolo, deputato di Fratelli d’Italia, accusato di aver ferito la notte di Capodanno – durante una festa nella sede della Pro Loco di Rosazza, nel Biellese – Luca Campana, è perciò risultato positivo.

I risultati dell’esame effettuato dal Ris di Parma, in verità sono stati “anticipati” dal quotidiano La Repubblica, sono arrivati alla procura a Biella che li ha resi pubblici.

Pozzolo è indagato per lesioni colpose aggravate, accensioni pericolose e omessa custodia di armi dopo che una mini revolver, in suo possesso, ma a dire del parlamentare, non in mamo sua, aveva ferito il genero di Pablito Morello, caposcorta del sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro.

Che adesso, secondo altri scoop giornalistici, sarebbe stato sostituito o temporaneamente avvicendato. dalla scorta del sottosegretario.

Il deputato di Fdi ha sempre negato di aver sparato e davanti agli inquirenti si è avvalso della facoltà di non rispondere. Almeno tre testimoni invece lo hanno smentito, mentre Delmastro non sarebbe stato presente in sala al momento dello sparo.

“È sorprendente verificare che questa mattina sui giornali ci sono le notizie e invece noi non abbiamo ancora i documenti, non abbiamo nulla di questi risultati di quest’esame”. Così, all’ANSA Andrea Corsaro, avvocato difensore di Emanuele Pozzolo: “Non ho ancora avuto modo di avere gli esiti, né sono stati forniti ai nostri consulenti. Chiederemo di averli alla Procura della Repubblica, ma al momento non li abbiamo ancora avuti”, conclude Corsaro.

Leggi anche  Caso Pozzolo, querela del ferito contro il deputato di Fdi

Gli esiti dello Stub, precisa, in una nota, il procuratore della Repubblica di Biella Teresa Angela Camelio: “sono stati depositati” presso gli uffici della Procura di Biella “e sono stati messi a disposizione delle parti”. Gli esiti: “poiché positivi, confermano la prospettazione iniziale; tuttavia dovranno essere valutati e compendiati con gli ulteriori accertamenti dattiloscopici e biologici (richiesti, rispettivamente, dalla Procura e dalla difesa della persona sottoposta ad indagini) nonché degli accertamenti balistici affidati al consulente tecnico, dottoressa Sorropago, con la presenza dei consulenti tecnici di parte. In relazione all’esame dello Stub, per la ricerca di polvere da sparo, “eseguito esclusivamente sulla persona di Pozzolo – prosegue la nota – si specifica che al momento del fatto non vi era alcuna evidenza tale da rendere necessaria l’esecuzione del medesimo sui pochi soggetti rimasti in loco. Né tantomeno, tale accertamento, – si legge ancora – può essere eseguito indiscriminatamente e a livello preventivo senza alcuna ricostruzione alternativa (fornita e/o emergente) al momento dei fatti. Le indagini proseguono”.

Daniele Vanni

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air