Suicida e carbonizzato nella sua auto

Tempo di lettura < 1 minuto

Così è stato trovato l’autore del femminicidio di questa notte a Novoli di Lecce

Avrebbe acquistato una tanica di benzina da un distributore di Novoli per poi dare fuoco all’auto sdraiandosi all’interno.
Così sarebbe morto Matteo Verdesca, 38enne nato a Copertino, che ieri notte ha ucciso a coltellate, quattro quelle rilevate da un primo esame sul corpo della vittima, la moglie Donatella Miccoli, anche lei di 38anni. Un gesto folle che lo ha portato poi a togliersi la vita. 
I due si conoscevano dall’infanzia ed erano una coppia da sempre.
Verdesca si sarebbe allontanato a bordo di una Renault Clio di colore bianco facendo perdere le tracce. Avrebbe telefonato alla madre, questa la prima ricostruzione, dicendole di aver “fatto un casino” per poi scappare. È stata infatti la donna ad allertare gli inquirenti denunciando l’episodio. Fino a quando, nella mattinata di oggi, la sua vettura è stata intercettata nelle campagne della zona: all’interno il suo corpo senza vita, ucciso dal fuoco. Con ogni probabilità un suicidio, questa la prima ipotesi investigativa.

Leggi anche  Omicidio barbiere tunisino a Pisa: l’aggressore è un connazionale
CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air