Portici (NA). Tutto è pronto per il convegno su il falso scritturale e documentale

Tempo di lettura 2 minuti

Giovedì  15 settembre alle ore 9:30 a Portici (Na) presso la villa Fernandes si apriranno i lavori del convegno dedicato al falso scritturale e documentale.
Si alterneranno al tavolo dei lavori, Avvocati, grafologi e criminologi di fama.

Due giorni di lavoro intensi nei quali sarà trattata la  necessità di confrontarsi nei Tribunali come questi fossero delle antiche agorà. 
Nello specifico: si tratta di un convegno sul falso quale strumento fraudolento e come chiave di lettura di un lessico giuridico e grafo-peritale da collocare nelle due grandi categorie della imitazione e della dissimulazione.
I vari profili verranno trattati da illudere figure del campo legale e di ambito psicologico- giuridico, ciascuno secondo la propria specializzazione, proprietà di linguaggio e chiave di accesso al mondo della sconfessione di ciò che non è autentico.
Uno degli appuntamenti più seguiti in ambito grafologico quest’anno si ripete a Napoli dopo la pausa forzata della pandemia.
L’argomento è vecchio ma sempre nuovo: i falsi in scrittura e la loro perizia e la necessità di svelare le tecniche della simulazione e della dissimulazione messe in opera dai falsari .
Anche in epoca digitale questi falsi sono più che ricorrenti e vengono compiuti sia da soggetti rozzamente addestrati che da veri e propri “ Arsenio Lupin” ma come disse un famoso Criminologo e grafologo francese: Locard “ non esistono delitti perfetti da solo indagatori distratti” perché un delitto lascia sempre delle tracce e spetta all’indagatore rugoroso saperle vedere.
Falsi madornali divenuti anche “storici “sono stati sono stati effettuati e scoperti da quando esiste la scrittura e da quando la prova documentale è diventata la “prova principe” . Si ricorda per tutte la presunta donazione di Costantino su cui il potere papale fondava la propria autorità territoriale sullo Stato della Chiesa del Centro Italia come pure altri presunti documenti di lasciti testamentari come quello che avrebbe redatto l’ultimo Monarca della Casa Asburgo di Spagna: Carlo secondo nel 1700 che inaspettatamente avrebbe istituito erede universale il nipote del Re Sole : Filippo D’Angió da cui proviene la casata Borbone di Spagna e Napoli: testamento rivelatosi falso a seguito di una perizia eseguita su incarico di due famosi coniugi scrittori: Francesco Monaldi e Rita Sorti, da coloro che oggi sono organizzatori di questo convegno: gli Avvocati, Grafologi e Criminalisti Criminologi Andrea Faiello e Francesco Gaetano Faiello.
Ma questi casi sono solo l’esempio di tanti altri che lo Studio Faiello da vari decenni affronta come Ctu e Ctp nei Tribunali civili e penali di tutta Italia e nelle Procure.
L’importante, dice l’Avvocato Andrea Faiello, è essere sempre attenti e aggiornarsi continuamente per “ rimanere artigiani della qualità “ per riprendere un indovinato slogan pubblicitario che descrive bene lo sforzo professionale di chi si impadronisce nelle nuove tecnologie e dei nuovi linguaggi mantenendo sempre la memoria delle esperienze passate

Pubblicità
CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air