Addio alla Lucca città tranquilla per eccellenza: 30° per indice criminalità, 16° per usura

Tempo di lettura < 1 minuto

Le statistiche è vero che valgono quel che valgono, ma che Lucca sia cambiata è sotto gli occhi di tutti. E non solo noi che abbiamo i capelli bianchi.

La provincia di Lucca perde ben 11 posizioni in un solo anno per quanto riguarda l’indice generale di criminalità, passando dal 41esimo al 30esimo posto, nella classifica 2022 de “ Il Sole 24 Ore”, con 3398,6 denunce per 100mila abitanti, per un totale di 12979 denunce presentate negli ultimi 12 mesi.

Pubblicità

La più pericolosa? Milano. Mentre quella che appare la più “tranquilla”: Oristano.

Ma è la provincia di Lucca che registra l’incremento peggiore tra tutte le province della Toscana. Ma, Firenze, Prato e Livorno sono nella top ten delle peggiori, rispettivamente al settimo, ottavo e nono posto.

Andando a disaggregare i dati, si vede il perché del degradare di Lucca per criminalità e quindi sicurezza. Per quanto riguarda le morti bianche, cioè gli omicidi colposi sul posto di lavoro, Lucca è al nono posto a livello nazionale. Per fortuna, si posiziona invece agli ultimi posti, cioè tra i migliori, per le violenze sessuali sui minori di anni 14. Ma per tutte le tipologie di furto Lucca è sempre nelle posizioni alte, e quindi peggiori. Anche per le rapine la posizione non è buona, 21esimo posto su 106.

Leggi anche  Lucca, individuata e presa la baby gang: 4 denunciati

Un altro dato su cui riflettere è la posizione di Lucca per quanto riguarda l’usura: addirittura 16esimo posto nazionale, prima provincia regionale! Per i reati di matrice mafiosa Lucca è circa a metà classifica, 60esimo posto. Ma le relazioni regionali della Dia dicono che forse non è così. Truffe e frodi informatiche, 26esima posizione. Spaccio di droghe, 54esima posizione. Sfruttamento della pornografia minorile Lucca è al 24esimo posto in Italia.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air