Thailandia, strage di bambini in un asilo. 35 piccole vittime

Tempo di lettura < 1 minuto

Orrore in un asilo di Na Klang

È di 35 morti, fra loro 25 bambini, il drammatico bilancio di una strage compiuta in un asilo nel nord-est della Thailandia, per mano di un ex poliziotto che alla fine si è tolto la vita dopo aver ucciso anche la moglie, il figlio, e altri familiari.

L’uomo, armato di pistola e coltello, ha fatto irruzione nell’asilo nido, nella città settentrionale di Na Klang, colpendo bambini ed adulti. I piccoli rimasti uccisi nel raid avevano tra i due e i tre anni.

Pubblicità

L’aggressore è poi fuggito con un’auto e ha investito diversi pedoni. Infine ha ucciso la sua famiglia e poi si è tolto la vita.

Leggi anche  Papa Francesco chiede scusa agli indigeni per gli abusi dei missionari in Canada

L’uomo aveva 34 anni ed era un ex poliziotto, licenziato dalla polizia l’anno scorso per essere risultato positivo a un test-antidroga, e aveva un problema di dipendenza dalla metanfetamine. Il processo all’ex agente sarebbe dovuto iniziare proprio domani.

CONDIVIDI

Scopri di più su podcast Art & Crimes

 

  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air