Chiesta la revoca della misura cautelare per tre mafiosi perchè mancano le querele

Tempo di lettura < 1 minuto

Giuseppe Calvaruso, capo del mandamento di Pagliarelli,  e due suoi uomini erano stati indagati per aver pestato selvagiamente tre presunti ladri, accusati di aver compiuto rapine nel loro mandamento senza la loro autorizzazione.

I mafiosi erano accusati di sequestro e lesioni, aggravati dal metodo mafioso, reati che con la riforma Cartabia per essere perseguiti penalmente necessitano indispensabilmente della querela di parte.
Le vittime del pestaggio però non hanno inteso denunciare i loro aggressori, quindi, per i pm della procura di Palermo non è rimasto altro da fare che chiedere la revoca della misura cautelare dei mafiosi e rimetterli in libertà se non detenuti per altra causa.
 
Quest’ultimo episodio potrà diventare certamente un caso studio su come le nuove leggi potrebbero creare un danno alla giustizia.
 In questo caso il punto focale della questione è che la querela è diventata la “conditio sine qua non” per alcuni reati. Tra questi ci sono pure i sequestri di persona e le lesioni.

Pubblicità
Leggi anche  Mafia a Palermo: altri 9 arresti nel mandamento Noce, nella rete il capofamiglia di Altarello

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air