Parole forti dell’ex procuratore Generale di Palermo

Tempo di lettura < 1 minuto

“C’è una struttura superiore della mafia che gli ha detto è finita”

Per l’ex procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato, Salvatore Baiardo “è il portavoce della mafia”. C’è qualcosa che non va. L’operazione dei Ros è inappuntabile, non c’è alcun aspetto oscuro. È lui che si è comportato in modo strano”.

“Matteo Messina Denaro ha avuto una bella vita, ha vissuto all’estero, solo all’ultimo si è trovato in questo paesino. Lui conosce le stragi del ’92 e ’93. Godeva di una rete di protezione di altissimo livello, riusciva a scappare un attimo prima dell’arresto e le indagini hanno dimostrato che veniva avvertito dagli stessi investigatori che dovevano arrestarlo”.
L’ex procuratore Scarpinato prosegue dicendo: “Potrebbe rivelare i complici esterni delle stragi del ’92 e ’93, ma si tratta di persone talmente pericolose che non lo farà – . La mia preoccupazione è che passi nell’opinione pubblica l’idea che la mafia sia stata sconfitta e che si smantelli il 41 Bis”.
L’ex procuratore generale, che ha fatto parte del pool antimafia di Falcone e Borsellino, spiega come la latitanza trentennale del boss mafioso sia stata ineccepibile fino a poco tempo fa – “I mafiosi non ostentano mai la loro ricchezza. Al contrario, si mostrano umili, non hanno mai avuto macchine lussuose, l’ostentazione del lusso è controproducente”. Prosegue dicendo – “L’operazione dei Ros è inappuntabile, non c’è alcun aspetto oscuro. È lui che si è comportato in modo strano, usando cellulari e prendendo l’identità di un altro uomo di mafia. C’è qualcosa che non funziona, non nelle indagini, quanto all’interno della mafia – Salvatore Baiardo è il portavoce della mafia, parla in tv e annuncia che Matteo Messina Denaro verrà arrestato e nonostante questo lui resta dov’era. C’è qualcosa che non va”.

Pubblicità
Leggi anche  Mafia: 18 fermi Clan Palermo-Porta Nuova
CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air