Chiusa a chiave e picchiata con una scopa

Tempo di lettura < 1 minuto

Arrestato per sequestro di persona e lesioni aggravate

Un 34enne è stato arrestato a Roma per stalking, sequestro di persona e lesioni aggravate. L’uomo, non accettando la fine della relazione con la sua ex compagna, l’avrebbe perseguitata anche sul posto di lavoro.

In un episodio particolarmente grave, l’uomo avrebbe chiuso a chiave l’ex compagna nel bagno del suo negozio e l’avrebbe picchiata con un manico di scopa spezzato. Dopo due ore, l’uomo l’avrebbe liberata dopo averla costretta a promettere che non avrebbe denunciato l’accaduto.

Pubblicità

Gli agenti del commissariato Vescovio, in attuazione del codice rosso, hanno avviato le indagini e raccolto le prove necessarie. Il 34enne è stato arrestato per stalking, sequestro di persona e lesioni aggravate.
L’uomo non accettava la fine della relazione con la sua ex compagna e avrebbe perseguitato la donna anche sul posto di lavoro.
La donna ha deciso di sporgere denuncia dopo essersi rivolta al pronto soccorso. Gli agenti del commissariato .
La notizia è importante perché evidenzia la pericolosità dello stalking, che può sfociare in episodi di violenza estrema. È importante che le vittime di stalking si rivolgano alle forze dell’ordine per chiedere aiuto.

Leggi anche  Ipotesi serial killer per le tre uccisioni di Roma

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air