Torino, uccide la moglie poi va al lavoro e si toglie la vita

Tempo di lettura < 1 minuto

Rivoli, 28 ottobre 2023 – Un uomo ha ucciso la moglie a Rivoli, in provincia di Torino, questa mattina. Dopo aver commesso il delitto, si è recato al lavoro con la figlia piccola, che ha affidato a un collega, e si è poi suicidato.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, un 40enne di origini calabresi, avrebbe ucciso la moglie, di 35 anni, ferendola alla gola. Poi si sarebbe recato al lavoro, in un’azienda di Rivoli, con la figlia di 5 anni. La bambina sarebbe stata affidata a un collega, mentre l’uomo si sarebbe allontanato per suicidarsi.

Pubblicità

Il corpo della moglie è stato trovato dai carabinieri nell’abitazione della coppia, in via Roma. L’uomo è stato invece trovato morto in un bosco vicino al luogo di lavoro.

Leggi anche  Torino, ucciso uomo a pugni e bastonate

Ancora non si conoscono le ragioni del gesto. I carabinieri stanno indagando per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

La figlia della coppia, che ha assistito all’omicidio della madre, è stata affidata ai servizi sociali del Comune di Rivoli. La piccola è in stato di shock e riceverà l’assistenza necessaria per superare il trauma.

L’omicidio di Rivoli è un gesto di violenza inaudita che ha sconvolto la comunità locale. La notizia ha suscitato grande dolore e sgomento.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air