Omicidio Serena Mollicone, nuovo giallo in udienza:

Tempo di lettura < 1 minuto

Calco del pugno di Marco Mottola scomparso

L’avvocato Marsella: “Priva la difesa della possibilità di dimostrare la compatibilità con entrambi i pugni”

Roma, 20 novembre 2023 – Nuovo colpo di scena nel processo per l’omicidio di Serena Mollicone, la 18enne di Arce uccisa nel 2001.

Pubblicità

Nel corso della seconda udienza davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Roma, l’avvocato Mauro Marsella, legale del pool della difesa dei Mottola, ha annunciato che è scomparso uno dei due calchi del pugno di Marco Mottola, figlio del maresciallo dei carabinieri Franco Mottola, all’epoca dei fatti comandante della caserma di Arce.

“Abbiamo appreso oggi in udienza che manca uno dei due calchi del pugno di Marco Mottola – ha dichiarato l’avvocato Marsella -. Questo priverà la difesa della possibilità di dimostrare che vi sia compatibilità con entrambi i pugni”.

Leggi anche  Nessun colpevole: tutti assolti i 5 gli imputati per l'omicidio di Serena Mollicone

Il calco del pugno di Marco Mottola era stato eseguito in primo grado, ma non era mai stato prodotto in udienza. La sua scomparsa è un mistero, e non è chiaro come sia avvenuta.

Il processo per l’omicidio di Serena Mollicone si è riaperto alla fine di ottobre, dopo la richiesta di rinnovazione di istruttoria avanzata dal procuratore generale nell’ambito del processo di secondo grado.

Gli imputati sono il maresciallo Franco Mottola, il figlio Marco, la moglie Annamaria, e i carabinieri Vincenzo Quatrale e Francesco Suprano.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air