Legato e soffocato con un sacchetto di plastica

Tempo di lettura < 1 minuto

Firenze, 1 dicembre 2023 – Un uomo di 72 anni, di origine iraniana, è stato trovato morto nella sua abitazione in via Francesco De Pinedo, a Novoli. La vittima, Safaei Chaikar Kiomars, era un venditore ambulante di bigiotteria che lavorava sotto la loggia del Porcellino.

Il corpo è stato scoperto dal fratello della vittima, che si è recato a casa sua perché non aveva sue notizie. L’uomo è stato trovato riverso sul pavimento dell’ingresso, con le mani e i piedi legati e un sacchetto di plastica in testa.

Pubblicità

Sul posto sono intervenuti gli investigatori della polizia e la procura di Firenze, che hanno avviato le indagini. La pista più accreditata è quella dell’omicidio, forse per un tentativo di rapina finito in tragedia.

L’appartamento della vittima era stato messo a soqquadro, segno che l’aggressore o gli aggressori potrebbero aver cercato qualcosa. I rilievi della scientifica sono ancora in corso, ma dai primi accertamenti sembra che la vittima sia morta per asfissia.

Leggi anche  Porta moglie in ospedale priva di vita dicendo : "E' caduta dalle scale"

Safaei Chaikar Kiomars viveva in Italia da oltre quarant’anni. Era un uomo tranquillo e riservato, che non si era mai reso protagonista di episodi di violenza. I suoi vicini di casa lo ricordano come una persona educata e gentile.

Il delitto ha sconvolto la comunità di Novoli, dove la vittima era molto conosciuta. “Era una persona perbene, sempre gentile e disponibile”, ha detto un suo ex vicino di casa. “Non riesco a credere che possa essere stato ucciso in questo modo”.

Le indagini della polizia sono ancora in corso, ma gli investigatori sono al lavoro per identificare il o gli assassini.

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air