Mistero sulla morte di Maria Antonietta Panico impegnata in politica a Trento

Tempo di lettura < 1 minuto

Morte naturale o femminicidio? È Maria Antonietta Panico la donna trovata morta ieri oggi a Trento nella sua abitazione di via Vicenza dall’ex marito. Era mamma di una bambina ed era molto conosciuta per il suo impegno in politica: nel 2018 si candidò insieme al governatore Fugatti

Sul letto pare siano state trovate macchie di sangue. Il decesso potrebbe risalire a qualche giorno fa e, al momento, non si è esclude alcuna pista, neppure quella del femminicidio.

Pubblicità

Maria Antonietta Panico aveva attualmente un altro compagno. A Trento era molto conosciuta soprattutto per il suo impegno in politica. Nel 2018 si era infatti candidata nella lista a supporto del governatore Maurizio Fugatti, mentre nel 2020 aveva corso alle elezioni comunali con la lista Civica a supporto di Andrea Merler. Per anni aveva inoltre lavorato per il patronato Caf U.di.Con. Il prossimo 21 Gennaio avrebbe compiuto 43 anni.

Leggi anche  Uccide la madre e si impicca

“L’avevo vista due mesi fa l’ultima volta e in quell’incontro mi era parsa diversa, fragile”, ha commentato all’Adnkronos, Merler, attualmente consigliere comunale, aggiungendo: “So che aveva lasciato il lavoro e ne stava cercando un altro”, continua.

Secondo le prime indiscrezioni, non ci sono apparenti ferite da taglio o altro e solo dopo l’autopsia si potrà sapere se si tratta di morte violenta o dovuta a cause naturali.

Pare però, secondo quanto riporta il Corriere del Trentino, che l’ultimo compagno della donna avesse il divieto di avvicinamento e che lei fosse stata ricoverata più volte per traumi cranici. La procura sta esaminando i tabulati per verificare se ci sono messaggi o telefonate di interesse investigativo.

Daniele Vanni

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air