Trentino, rapina con un taglierino la moglie, per giocare alle slot machine

Tempo di lettura < 1 minuto

I carabinieri hanno arrestato che l’uomo, un 50enne, che da anni maltrattava la donna, con continui gli episodi di violenza

I carabinieri della stazione di Pergine Valsugana hanno arrestato in flagranza di reato un cinquantenne, per maltrattamenti in famiglia, rapina e porto di oggetti atti ad offendere, ai danni della moglie. I fatti risalgono al pomeriggio di venerdì 19 Gennaio.

Pubblicità

I militari sono intervenuti nell’abitazione della coppia, dopo la chiamata al 112 da parte della donna, che ha raccontato di essere stata minacciata poco prima dal coniuge con un taglierino puntato alla schiena, perché lui pretendeva cento euro da spendere in una vicina sala slot. Soldi che la donna ha dovuto consegnare, dopo di che l’uomo si è allontanato da casa.

Leggi anche  Venezia, banditi armati di mitra assaltano gioielleria: commessa in ostaggio

Ma la fuga è durata poco: i carabinieri lo hanno trovato in strada a breve distanza dalla sala slot, ancora in possesso del taglierino utilizzato per minacciare la moglie.

Dal racconto della donna e dagli accertamenti eseguiti dai militari, è emerso un quadro di ripetuti episodi di violenza in famiglia che andavano avanti da anni. Per cui il cinquantenne è stato arrestato.

Daniele Vanni

CONDIVIDI

L’ultimo episodio di Giallo Criminale

    • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
    • Radio Caffè Criminale ON AIR
    • on air