Roma, adescava minori: maestro elementari finisce agli arresti

Tempo di lettura < 1 minuto

E’ accusato di pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico

E’ accusato di pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico

E’ stato arrestato dalla Polizia di Stato un insegnante di una scuola elementare per adescamento minorile, pedopornografia e detenzione di ingente materiale pedopornografico. Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata da una madre di una minorenne che vive a Brescia vittima di adescamento. Le indagini sono risultate difficoltose in quanto l’uomo, un cinquantenne di origini piemontesi, è risultato per mesi irreperibile, ma poi le indagini lo hanno individuato a Roma e fermato. Durante la perquisizione gli agenti hanno sequestrato uno smartphone all’interno del quale sono stati trovate ben 144 immagini e video pedopornografico.

Pubblicità
Leggi anche  Lucca, Insegnante scende dall’autobus: travolta ed uccisa da un'auto

L’analisi effettuate sul dispositivo elettronico avrebbero consentito di ricostruire come l’uomo avrebbe adescato le sue giovani vittime con incontri attraverso videochiamate a sfondo sessuale. Le videochiamate sarebbero state registrate al fine di conservare le clip video, spacciandosi per un giovane ragazzo utilizzando di un software ‘deepfake’ in grado di modificare gli aspetti somatici del volto.

L’insegnante su disposizione del gip di Brescia,è stato fermato e tradotto in prigione.

CONDIVIDI

Scopri di più su podcast Art & Crimes

 

  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air