Genova, rumena trovata morta in casa: si indaga per omicidio volontario

Tempo di lettura < 1 minuto

La polizia sta ascoltando il marito

Per la donna romena di 48 anni che era stata trovata morta nella sua abitazione in via Orgiero, nel quartiere di Sampierdarena a Genova, s’indaga per omicidio volontario visto che il cadavere presenta una ferita alla testa e lividi sul corpo.

La donna si chiamava Cristina Diac. Il sostituto procuratore Gabriella Marino sta sentendo in questura il marito e una coinquilina insieme agli investigatori della squadra mobile. Pare che la convivenza fosse segnata da liti e maltrattamenti.   

Pubblicità
Leggi anche  Omicidio Elena Ceste, Cannella a Quarto Grado: "Michele Buoninconti è innocente, e lo dimostreremo".

Il marito, è emerso dalle indagini, aveva un precedente per maltrattamenti nei confronti della donna, risalenti al 2019. L’uomo per ora non è indagato ma la procura ha aperto un fascicolo per omicidio volontario. Nelle prossime ore verrà incaricato il medico legale per eseguire l’autospia che chiarirà le cause della morte e l’origine delle ecchimosi sul corpo.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air