Uccise il figlio di 7 anni, Davide Paitoni si suicida in carcere

Tempo di lettura < 1 minuto

Il giudice aveva negato la perizia psichiatrica

Davide Paitoni, 40 anni, in carcere a Milano per aver ucciso il figlio il 1° Gennaio scorso, si è suicidato.

Paitoni, accusato di aver ucciso il figlio Daniele di sette anni, a Morazzone il primo gennaio scorso, si è suicidato nella sua cella nel carcere di San Vittore.

Pubblicità

Il 6 Luglio gli era stato notificato l’avviso di conclusione indagini in relazione all’omicidio del figlio e domani era fissata la discussione, con giudizio abbreviato, nel procedimento per tentato omicidio di un collega di lavoro.

Proprio ieri il giudice aveva negato la perizia psichiatrica a Paitoni, stabilendo che le modalità con cui commise il reato erano talmente chiare da non rendere necessario l’esame.

Leggi anche  Il mistero della Contessa | 24 episodio di Giallo Criminale

Del caso del suicidio di Paitoni è stato informato il pm di turno di Milano Stefano Ammendola, che nell’ambito di un fascicolo, la cui apertura è scontata in questi casi, ha disposto i primi accertamenti. Accertamenti che, come avviene di regola per fatti di questo genere, vanno dai rilievi della Scientifica al sequestro della cella e degli effetti personali del detenuto, fino all’autopsia sul cadavere.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air