Trova un tesoro in un armadio chiuso da trent’anni

Tempo di lettura < 1 minuto

Un corposo quantitativo di materiale archeologico del IV e il III secolo a.C. è stato sequestrato a Trieste dai carabinieri.

Una anziana donna lo custodiva in un armadio senza averne mai denunciato alle autorità competenti l’esistenza.
Un importante quantitativo di materiale archeologico, costituito prevalentemente da vasi in bucchero di provenienza magna-greca dell’Italia sud, databile tra la metà del IV e il III secolo a.C., è stato sequestrato a Trieste dal Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Udine.

Pubblicità

I reperti sono stati recuperati grazie alla segnalazione di un’anziana ultranovantenne che li aveva rinvenuti all’interno della propria abitazione, in un armadio che non apriva da deceni. Armadio che sarebbe appartenuto al marito, deceduto piu’ di trent’anni fa.
L’anziana signora nell’aprirlo, ha trovato un vero e proprio tesoro: otto oggetti di  natura archeologica che l’anziana, aiutata da una sua parente  ritenendo potersi trattarsi di materiale storico-culturale, ha segnalato ai Carabinieri del Nucleo Tpc di Udine. 
Sono in corso da parte dell’Arma gli accertamenti necessari a ricostruire le modalità  del possesso del prezioso materiale archeologico.

Leggi anche  Marito aggredisce la moglie, ucciso l'uomo che la difende
CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air