Costretta a prostituirsi dalla madre e dalla sorella

Tempo di lettura < 1 minuto

Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione di una minorenne

Sono state eseguite in giornata sei misure cautelari per sfruttamento della prostituzione e atti sessuali con una minorenne. Due dei destinatari dei provvedimenti risultano essere la mamma e la sorella della vittima.

Il blitz è scattato all’alba, nelle province di Palermo e Agrigento: i militari dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Partinico hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare.

Pubblicità

Il gip di Palermo ha ritenuto ci siano gravi responsabilità, a vario titolo, di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione nonché di atti sessuali con minore.

Leggi anche  70enne si accusa: "Ho strangolato mia figlia, era depressa"

L’indagine avviata nell’agosto 2021 ha consentito ai Carabinieri, diretti della procura di Palermo, di documentare come una giovane minorenne fosse stata costretta dalla madre e dalla sorella ad accettare dei sessuali, a pagamento, con due degli indagati che a loro volta si adoperavano ad organizzare e trovare ulteriori incontri con altri clienti. L’indagine ha fatto emergere un giro di prostituzione creato appositamente dalle due donne.

CONDIVIDI
  • https://securestreams3.autopo.st:1369/stream
  • Radio Caffè Criminale ON AIR
  • on air